Mentre osserviamo una pietra od un cristallo non possiamo dimenticare che prima di affermarsi come oggetto di desiderio, ornamento o investimento, i gioielli nascono come talismani e come pietre curative. Civiltà oramai scomparse hanno lasciato scritto i poteri benefici delle pietre usate sia a livello terapeutico che talismanico; Egizi, Mesopotami, Sumeri, Babilonesi, Assiri e Caldei usavano incidere cristalli di rocca, topazi, agate e diaspri con segni magici o stemmi personali per assicurarsi la protezione divina. Le gemme non hanno minor importanza nella tradizione Ebraica ed in quella Cristiana, la Bibbia descrive minuziosamente le dodici pietre sacre incastonate nel Pettorale del Gran Sacerdote Aronne e nelle catacombe romane sono state ritrovate pietre incise. Risale a un’epoca più recente il primo trattato di gemmologia che la storia ricordi, si tratta della Naturalis Historia di Plinio il Vecchio ( 23 - 79 d.c..) redatto in trentasette volumi, dei quali gli ultimi cinque descrivono le pietre ed i cristalli e le loro virtù talismaniche e terapeutiche, più avanti nel tempo il monaco domenicano Alberto Magno fece importanti ricerche sui cristalli a scopo curativo.

Cristalloterapia

Alchimia Associazione Culturale

Per sapere le date dei corsi e seminari in programma per il 2015/2016