Con il termine olio essenziali, si definiscono i principi attivi ed aromatici, che sono contenuti nei vegetali, e che vengono ricavati per macerazione, spremitura e la più moderna distillazione.

Nelle piante, le cellule che immagazzinano le essenze, possono trovarsi in qualsiasi parte, nel fiore, nelle foglie, nelle gemme, nei semi, nei frutti ed anche nel legno e nelle radici.

Risale almeno a duemila anni avanti Cristo, l’uso di trattare il corpo con oli aromatici.

Gli oli essenziali hanno molteplici possibilità di applicazione, ma le più funzionali sono per via respiratoria e tramite l’assorbimento della pelle. Si dice, infatti, che l’olio essenziale rappresenta gli ormoni della pianta e come gli ormoni prodotti dalle nostre ghiandole agiscono sui vari apparati del nostro corpo, così gli ormoni delle piante sono in grado di produrre effetti differenziati, a seconda di come vengono usati. Ai giorni nostri, molte persone, considerano con scetticismo l’effetto benefico degli oli essenziali, perché tali misteriose proprietà sembrano circondate da un alone di misticismo. Ma a parte gli esempi del passato, quando le piante e le essenze erano gli unici rimedi disponibili, sono state effettuate recentemente molte ricerche da parte di studiosi ed i risultati hanno dimostrato che gli antichi sapevano quello che facevano

Oli Essenziali

Per sapere le date dei corsi e seminari in programma per il 2015/2016